policoro
  Il principe rospo
 
Stava la principessa vicino alla fontana, con la sua palla d'oro, quando una cosa strana le capitò, giocando la palla le volò nel mezzo del laghetto, e subito affondò. Lei piange, chiama, grida non c'e niente da fare, fin quando, lentamente, un grosso rospo appare e dice perchè piangi la palla mi e caduta, e qui non c'e nessuno, che mi aiuta. 
E il rospo:io ti aiuto, ma a una condizione, che tu mi porti a casa, mi tratti da barone, mi fai sedere a tavola, mangiare nel tuo piatto, dormire nel tuo letto soltanto a questo patto. Lei dice lo prometto e lui si tuffa, affonda, e poco dopo, eccola, la bella palla tonda. Lei la prende e scappa, gridando: Rospo brutto, adesso che ce l'ho, tu resti a muso asciutto. Ma ecco, quella sera, nel mezzo della cena, accade questa strana, impressionante scena: cial ciai cial ciai cial cia, si sente sulle scale. Oh mamma mia, c'e un rospo: un rospo che sale.
Eccomi» dice il rospo alla principessina, e spiega tutto quanto al re e alla regina, che dicono alla figlia. Quello che hai promesso, lo devi mantenere: anzi, comincia adesso.Così la principessa, sebbene schifiltosa, accetta il rospo a tavola, lo serve premurosa, gli fa pure mangiare il cibo dal suo piatto, benché, si può capire, non la diverta affatto, lo prende con due dita, lo porta su a dormire, persino sul cuscino se lo lascia venire, ma quando lui le dice: Un bacio, me lo dai la principessa, brusca, gli dice: Questo mai.

Ed ecco l'animale che piange li sul letto, fa salti di singhiozzo, il triste poveretto, finché la principessa, che in fondo è generosa, fa un bacio con le labbra, e su di lui lo posa: ed ecco, zirizu! c'è una nuvola rosa, scompare il rospo e, cosa meravigliosa, appare un bel principe, e dice: Finalmente, finita è la magia del Mago Barbarente, che per farmi un dispetto in rospo mi mutò e sogghignando, dopo, crudele annunciò: 'Tu resterai un rospo fin quando (e quando mai?) da una principessa un dolce bacio avrai!' Così la bella e il bello, di colpo innamorati, discesero di sotto e, fatti fidanzati, fecero grandi nozze, con balli e pranzi e cene, così dice la storia, e a noi così va bene.
 
  Oggi ci sono stati già 25 visitatori (210 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente