policoro
  Matera
 
Vorremmo iniziare la descrizione di Matera dicendovi che la sola visita della città vi renderebbe pienamente soddisfatti del vostro viaggio. Comunque cerchiamo di darvi degli elementi in più. C'è una profonda spaccatura del terreno. Da una parte solo grotte sparse un pò quà e un pò là che poi scopriremo essere chiese rupestri, rifugi temporanei per greggi e cosi via che costituiscono il Parco delle Chiese Rupestri. Dall'altra parte: la Città dei Sassi. Case scavate nella roccia calcarea con le facciate costruite in muratura il cui tetto è il pavimento della casa sovrastante. Complessi sistemi di cisterne per la decantazione e l'immagazzinamento dell'acqua piovana ma anche un ricordo di povertà. " Matera è stupenda". Per me un monumento vivente alla tenacia millenaria e alla volontà di crescere "dentro" alla sua memoria" (Marco Spada, cicloturista). I Sassi furono evacuati negli anni 50 a causa delle scarse condizioni igieniche e da allora sono rimasti disabitati. Le case-grotte erano riscaldate dagli animali che convivevano con gli uomini e da cumuli di letame che, fermentando, producevano calore. Adesso la bellezza, unica al mondo, è stata dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità e i Sassi, la Cattedrale e tutta la parte sei-settecentesca, stanno vivendo un periodo di radiante bellezza.

CARTINA PER RAGGIUNGERE MATERA

CITTA DI MATERA AL TRAMONTO
 
  Oggi ci sono stati già 2 visitatori (8 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente