policoro
  Le origini in Cina
 
In tutte le più antiche civiltà che si sono affacciate alla storia, l'archeologia ha ritrovato tracce inconfutabili della presenza della musica. In certi casi si sono rinvenuti veri e propri strumenti musicali nel corredo funebre di personaggi vissuti migliaia di anni fa; oppure sono emerse dagli scavi statuette di suonatori; e a volte si notano su antichi papiri o su lapidi dei segni diversi dalla scrittura che sono, con tutta probabilità, notazioni musicali. Nell'antichissima civiltà cinese la musica ebbe grande importanza. Gli strumenti musicali di cui si ha notizia sono numerosissimi e di timbro sonoro molto diverso. Uno dei più antichi era il king, composto di una serie di lastre di pietra appese a un telaio e percosse con una mazza. Si ebbe poi il chin, strumento con sette corde tese su un tronco tagliato a metà per la lunghezza. Molto caratteristico era il cheng, uno strumento a fiato composto da una zucca, entro la quale si soffiava, e da tredici canne di bambù, di diversa lunghezza, dalle quali il fiato usciva emettendo le dodici note della scala cinese. Si avevano poi campane e campanelli, flauti diritti e traversi, liuti lunghi e corti. Spesso tutti questi strumenti venivano messi insieme in complessi che assomigliavano molto alle nostre moderne orchestre.

Per i Cinesi la musica non era soltanto un mezzo per comunicare sensazioni, ma veniva posta in relazione con gli elementi dell'universo e ne esprimeva in qualche modo le caratteristiche e soprattutto l'ordine. I pianeti, le stagioni, i punti cardinali, i colori, i metalli, le forze naturali avevano una loro definizione musicale ed erano associati a certi strumenti e a certe note. Fin dai tempi di Confucio, che visse nel VII secolo a.c., i Cinesi attribuivano alla musica anche una forza morale, cioè il potere di influire sul comportamento delle persone e quindi sui costumi di un popolo. Se vuoi capire un popolo diceva Confucio ascolta la sua musica. Così nella riforma promossa dall'imperatore Wu Ti nel II secolo a.C., nel governo si ebbe anche un Ministero della Musica.
 
  Oggi ci sono stati già 39 visitatori (95 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente