policoro
  Il Pane d'oro
 
C'era una volta marito e moglie che vivevano  tanto miseramente da rischiare di morire di stenti. Una mattina l'uomo disse alla moglie: " Voglio andare a vedere se rimedio una giornata di lavoro in campagna, anche se le mie gambe non reggono per la stanchezza. Andò e trovò un fondo e così iniziò a zappare la terra. Mentre passava, passò di li un nobiluomo che gli chiese cosa stesse facendo. "Eh, signor mio, sto cercando di guadagnarmi qualcosa per non morire di fame" rispose.

"Ora ti darò un pezzo di pane speciale, questo ti permetterà di non lavorare e di sfamarti per un bel po'. Ma attento, devi mangiarlo solo tu, ripeto non darlo a nessuno". L'uomo se ne tornò a casa e la moglie nel vedere il pane gli domandò chi glielo avesse dato.  Zitta, moglie mia melo ha donato un nubiluomo dicendomi che saremo sazi per tantissimo tempo. La moglie sbalordita gli chiese: " Perché non lo portiamo alla comare della drogheria, così in cambio potrebbe darci della pasta?" Dopo un attimo di esitazione il marito le rispose "Forse hai ragione" sapendo di tradire la promessa fatta al nobile. In fretta e furia portarono il pane alla comare, la quale, diede loro non solo la pasta, ma l'olio, ceci, fave, insomma molto più di quello che si aspettavano.

Dopo qualche tempo, terminate le provviste, l'uomo fu costretto di nuovo a dover andare per  campi a rimediare la giornata. Torno a passare il nobiluomo che, meravigliato, gli chiese: Ancora qui? Che ne hai fatto del pane? Non voglio sapere nulla, te ne darò un altro pezzo, ma guai se lo dividerai con qualcuno gli intimo. L'uomo se ne tornò a casa tutto contento e, quando sua moglie vide di nuovo il pane riprese a tentarlo.
 


 
 
 
  Oggi ci sono stati già 41 visitatori (190 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente