policoro
  I due gobbi
 
Una sera d'estate Cosentino tornava da una festa  durante la quale aveva suonato a lungo il violino. Per arrivare a casa dovette attraversare il bosco e i folletti lo fermarono.

"Ciao Cosentino, sappiamo che suoni molto bene, facci danzare alla luce della luna.." Cosentino si grattò la gobba, pensò che era davvero stanco, ma si fece coraggio e comincio a suonare. I folletti danzarono tutta la notte, si divertirono moltissimo e quando fu l'alba dissero a Cosentino:"Noi dobbiamo tornare sotto terra, ma vogliamo prima esaudire un tuo desiderio. Vuoi la bellezza o la ricchezza

Sarei felice a non avere più questa gobba!" disse il ragazzo. Vai a casa, sarai accontentato. E così fu. Il ciabattino che lo vide gli chiese come avesse fatto ed il ragazzo glielo spiegò. "Ah , io avrei scelto la ricchezza... se si hanno i soldi si è belli per forza..." pensò il ciabattino. E quella notte, senza dir nulla a Cosentino, ando nel bosco con la sua fisarmonica.

I folletti  vennero, ballarono e poi gli chiesero cosa desiderasse.  Datemi quello che Cosentino non ha voluto disse il ciabattino. E a quell'uomo sciocco e invidioso crebbe all'istante la gobba che era stata del saggio Cosentino.
 
  Oggi ci sono stati già 20 visitatori (59 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente