policoro
  Brighella
 

Brighella è il degno compare di Arlecchino. Entrambi sono i servi della commedia dell'arte, ed entrambi sono nati a Bergamo. Brighella però ci tiene a precisare che lui é di Bergamo alta, mentre Arlecchino è di Bergamo bassa. Brighella non fa solo il servo come Arlecchino, ma un infinita di altri mestieri, più o meno leciti ed onesti. Così si ritrova sempre in mezzo agli intrighi. La prontezza e l'agilita che Arlecchino ha nelle gambe, lui ce l'ha nella mente, per escogitare inganni e preparare trappole in cui far cadere il prossimo. E tutto questo non solo per spillar quattrini a chi ne ha o per rimediare un pranzo succulento, ma per il gusto stesso di imbrogliare gli altri. E integrante, nato furbo e senza scrupoli. In quanto a bugie, Brighella ne ha sempre in serbo una più del diavolo; e poi dette con quella sicurezza e quella convinzione che gli derivano da una lunga esperienza di inventa frottole, le bugie gli escono dalla bocca con estrema naturalezza. E molto abile nel cantare, suonare e ballare.

 
  Oggi ci sono stati già 53 visitatori (369 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente