policoro
  Su bianca
 

 Da questo fatto vero pubblicato sul giornale Il Mattino venerdì 18 settembre 1998  Luciano Somma ha dedicato una poesia a Bianca, un pastore maremmano stupendo e, come tutti i cani, una creatura dimostrazione di dedizione meravigliosa ed estrema fino al dono della propria vita, pur di restare per sempre con il suo amico compagno di sempre al di là di ogni confine o barriera ed, in un certo senso, sconfiggendo con il suo amore sconfinato anche la morte.

Bianca sa che il padrone non torna
Ma lo aspetta ugualmente
L’ospedale 
è a due passi da lei
Come il cibo
Che non vuol mangiare
Perchè la 
memoria sua è ferma
Alla mano callosa ma buona
Che la carezza la testa. Ed ora che resta.


A che serve il Natale
se il suo amico più caro 
non c’è
eppure lo cerca caparbia
nel viso di ogni passante
ma l’odore di chi amava tanto
è ormai troppo lontano
l’aria attorno si è fatta di 
gelo
le si appannano gli occhi
su Bianca è caduta la neve.
 
  Oggi ci sono stati già 53 visitatori (402 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente