policoro
  Primo visitatore
 
In alcune regioni europee la prima persona che metterà piede in casa a Natale o a Capodanno è un evento di grande importanza. Alcune categorie di persone sono considerate fortunate e porteranno a loro volta buona fortuna alla casa, mentre altre sono di cattivo augurio. Nelle Isole Britanniche, in generale, erano benvenuti i maschi dai capelli scuri, carini e non sposati. Un piede arcuato era il preferito, un piede sotto il quale scorresse l'acqua. In alcune zone del· l'Inghilterra, la persona più gradita era lo stupido uno di cui era risaputo che era nato per i piedi. Di solito non erano gradite le donne, le persone dai capelli biondi o rossi di entrambi i sessi, chi aveva i piedi piatti, le sopracciglia che si incontravano sul naso.
In alcuni luoghi le donne erano indesiderate come primi visitatori e in qualsiasi momento del primo gennaio; se una donna si presentava in casa di qualcuno durante il giorno poteva incorrere nell'accusa di essere la causa di nascite anomale o morti in famiglia che si sarebbero verificate nel nuovo anno. Ma c'erano delle eccezioni: al confine tra l'Inghilterra e la Scozia erano bene accetti i maschi dai capelli chiari, mentre in diverse zone della Scozia erano augurio le donne, in particolare quelle scalze, i bambini. Nel West Riding, Yorkshire, un uomo dai capelli rossi era il benvenuto, come lo erano quelli dai capelli chiari. Piuttosto che lasciare al caso una visita di tale importanza il saggio padrone di casa si metteva d'accordo con un amico, che aveva le caratteristiche adatte ,affinché fosse il primo a varcare la soglia o si arrivava addirittura a pagare qualcuno per accompagnare il Natale o il Capodanno. Nel XIX secolo, nel Lancashire, un uomo dai capelli scuri poteva guadagnare anche 10 scellini, presentandosi dai vicini benestanti dopo la mezzanotte. Alcuni assoldavano gruppi di ragazzi perché fossero loro i primi ad entrare in casa.Nell'Acadia i ragazzini andavano in giro il 31 dicembre a tarda ora per accompagnare il Nuovo Anno in cambio di dolcetti; nella zona di Capo Breton i ragazzi più adulti andavano in giro colpendo gli angoli delle case per cacciare dentro il nuovo Anno. Alcuni di questi visitatori, secondo la tradizione, dovevano portare un regalo, fare un brindisi o attizzare il fuoco; altri invece dovevano entrare dalla porta principale e uscire dal retro per far entrare il nuovo anno.Nella contea di Durham, il primo a mettere piede casa doveva portare un po' di liquore, del pane dire: Felice anno nuovo a voi! Che Dio vi mandi tanta grazia! Dove avete una banconota da una sterlina vi auguro di trovarne venti. Nei paesi slavi dell'Europa dell'Est il polaznik è il primo a mettere piede in casa all'alba della vigilia di Natale e porta con sé una manciata di grano. Egli getta il grano sui membri della famiglia e augura loro un felice Natale. Poi colpisce il ceppo fino a far scaturire le scintille e si ferma per la festa prenatalizia della famiglia; la sera, prima di andare via, riceve un dono. Il rituale assicura prosperità per il nuovo anno. In Grecia il primo visitatore deve fare bene attenzione ad entrare con il piede destro.
 
  Oggi ci sono stati già 21 visitatori (31 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente