policoro
  Chiesa Madre
 
La chiesa sin dalla sua costruzione fu intitolata all'apostolo Pietro e mantenne questo titolo fino al 1934, anno in cui questo passò al Duomo Tonti e in cui la chiesa fu intitolata a San Francesco d'Assisi. La sua costruzione probabilmente risale all'XI-XII secolo, come testimoniato da un'iscrizione presenta su una lapide all'ingresso che riguarda la sepoltura, avvenuta nel 1200 di un certo Goffridus, figlio di Lupos militis. Quest'ultimo donò molti beni alla chiesa e ne pagò i lavori di rifacimento. Un ulteriore testimonianza dell'antichita della struttura è fornita sia dalle linee architettoniche che dalle numerose lapidi dedicate ai vari Arcipreti nullius. I lavori di ampliamento risalgono al 1819, e da allora sino al 1975[1] la chiesa non ha subìto particolari cambiamenti.
Chiesa Madre.
Chiesa Madre.
Cimitero degli assassinati, particolare dei bassorilievi su l'architrave della porta.
Fig. 1: Navata centrale.
 
  Oggi ci sono stati già 42 visitatori (226 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente