policoro
  Poesie sulla guerra
 

Vorrei aprire questa pagina con una bellissima frase di Pupi Avati tratta dal suo ultimo film La seconda notte di nozze.

Maria trovò una bicicletta senza gomme nel campo dei meloni e ci andò sopra, e mentre pedalava saltò in aria aveva 9 anni e fece una gran luce. A tutti i bambini che fecero una gran luce. Pupi Avati I bambini con il loro candore,sanno trasferire semplicemente le emozioni più profonde con facilità e spontaneità. Insegnare ai nostri figli a sognare e ad esprimere i propri sentimenti renderà sicuramente migliore il nostro mondo. Sperando che queste poesie possano accompagnare molti momenti e che ci possano anche aiutare ad ascoltare e a capire meglio i nostri bambini. Queste poesie sono state scritte da bambini di scuole di Modena

La guerra

La guerra é odio, malinconia, tristezza,rancore.
La guerra é distruzione in ogni momento e luogo.
La guerra é cupa, nera come la notte,
dove non trova ostacoli e può tutto. 

La guerra

La guerra è agghiacciante:
trascina con sé persone innocenti.
Il nostro cuore batte come bombe.
Aspettiamo la pace.

Se non vuoi la guerra

Se non vuoi la guerra
devi combattere tutti i tuoi egoismi.
Se non vuoi la guerra devi amare il prossimo
anche se é di razza diversa da te.
Se non vuoi la guerra devi lasciare il diritto
di esprimersi agli altri.
Tutti abbiamo il diritto di giocare, di parlare
e di imparare a non essere vittime innocenti.

La guerra

La guerra é morte, é gelida e violenta,
i bambini soffrono ed aspettano
un segno di speranza.

La pace e la guerra

La guerra é come una vedova vestita di nero,
il suo lungo vestito trascina odio e morte.
La pace é come una sposa vestita di bianco,
porta amore e speranza.
La vedova e la sposa, il nero e il bianco,
la vita e la morte convivono
in un mondo di malinconia.

La guerra

La guerra é odio, distruzione, rancore.
La guerra é malinconia che annulla amori e amicizia.
La guerra é rabbia che assale ed aggredisce.
La guerra é spietata e fredda
come i colori cupi dell'inverno.

Nella guerra


Sono nata in mezzo alla guerra,
vivo in mezzo alla guerra,
gioco in mezzo alla guerra,
ho il terrore della guerra,
vedo morire tanta gente,
vedo morire i miei cari.
Per quanto tempo ancora
dovrò sopportare questa vita?
Io desidero con tutto il cuore,
amare, vivere, giocare,
essere uguale a tante altre bambine.
Esiste un mondo dove si può
essere liberi e non aver paura?
Esiste un mondo dove ci sia la PACE?

 
  Oggi ci sono stati già 37 visitatori (75 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente