policoro
  Papa Giovanni Paolo II
 
IL SOFFIO INVISIBILE

Hai fatto crollare muri impossibili. Hai fatto comunicare lingue incomprensibili. Hai unito popoli irriducibili di tutta la terra. Sei stato il messaggero della potenza Divina. L'Invisibile! Lui che E. Si è manifestato ancora
ci ha parlato tramite la Tua ultima apparizione, alla Tua finestra il 30/3/2005. Lui ci ha donato: non più parole ma un soffio di voce invisibile il Suo soffio incitava dicendo sempre più forte: Non abbiate paura.
In un attimo si è manifestata la Sua potenza, come il tuono e il fulmine, La Sua parola colta dal vento invisibile si è propagata su tutta la terra entrando nella mente degli uomini e dei potenti svegliandoli dal letargo e dal torpore del tempo da tutte le parti della terra vengono ad onorarti nella Roma eterna, la tua casa, la casa di Pietro. Alle ore 21,37 del 02/4/2005 è morto il nostro Santo Padre Giovanni Paolo II, nel palazzo Apostolico in Vaticano. Grazie, Karol Wojtyla, Papa Giovanni Paolo II Grande per aver parlato alle menti degli uomini, per averci aperto i cuori, per averci dato e fatto ritrovare l'amore.
E' morto Papa Giovanni Paolo II. Come il Figlio di Dio é sceso tra di noi per redimerci, il Papa é sceso tra i popoli per dar loro un messaggio di pace e di fratellanza. Non come capo della Chiesa, ma come uomo fra gli uomini, parlando loro con il cuore.

E' stato un uomo così vicino a Dio e così vicino all'uomo, che ha fatto da anello di congiunzione in un momento difficile per l'umanità. E' stato il Papa dei bambini, perché amava i bambini e perché due bambini sono stati le ultime persone a cui ha concesso una visita nell'ultimo ricovero all'Ospedale Gemelli di Roma.
E' stato il Papa dei giovani, perché amava i giovani e perché l'ultimo messaggio prima di morire, lo ha rivolto a loro.

E' stato il Papa della gente, perché amava la gente e perché in tutti i suoi viaggi ha raccolto intorno a sé milioni di persone.

Rimaniamo sgomenti per aver perso un Grande Uomo e un Grande Padre, che ha saputo farsi amare da tutti, anche da chi professava altre religioni. Per questo lo abbiamo sentito, lo sentiamo, e lo sentiremo sempre uno di noi.

Rimarrà indelebile il suo ricordo nei nostri cuori. Grazie per averci guidato sul tuo cammino. Grazie Karol...
La Vita é un Dono
canzone dedicata al Papa

 Renato Zero



Nessuno viene al mondo per sua scelta non è questione di buona volontà . Non per meriti si nasce e non per colpa non è un peccato che poi si scontrerà. Combatte ognuno come ne è capace chi cerca  Nel suo cuore non si sbaglia Hai voglia a dire che ci vuole pace noi stessi siamo il campo di battaglia. La vita è un dono legato a un respiro. Dovrebbe ringraziare chi si sente vivo. Ogni emozione che ancora ci sorprende l' amore sempre diverso che la ragione non comprende. Il bene che colpisce il male persino quello che fa più soffrire.  E' un dono che si deve accettare condividere poi restituire.  Tutto ciò che vale veramente che toglie il sonno e dà felicità. Si impara presto che non costa niente non si può vendere ne mai si comprerà.  E se faremo un giorno l' inventario sapremo che per noi non c' è mai fine.  Siamo l' immenso ma pure il suo contrario il vizio assurdo e l' ideale più sublime.  La vita è un dono legato a un respiro. Dovrebbe ringraziare chi si sente vivo.  Ogni emozione ogni cosa è grazia l' amore sempre diverso che in tutto l'universo spazia e dopo un viaggio che sembra senza senso arriva fino a noi. L' amore che anche questa sera dopo una vita intera è con me credimi è con me.
 
  Oggi ci sono stati già 20 visitatori (96 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente