policoro
  Abruzzo e Molise
 

L'uccisione del Carnevale si ripete anche a Lanciano (Chieti), dove il pupazzo chiamato Bamboccione viene portato in giro su una barella fissata ad un carretto. Il corteo è preceduto da un suonatore di tamburo e seguito da alcuni abitanti che indossano calzoni campagnoli fazzolettoni al collo e scarponi, e alla fine viene bruciato. 

A Castelnuovo al Volturno (Isernia) al posto del solito pupazzo, a rappresentare il Carnevale troviamo un uomo travestito da cervo, con pelli di capra, corna, campanacci attorno al collo ed il volto annerito. Tutti gli danno la caccia sulle montagne e solo alla sera viene catturato, processato e quindi "ucciso" con un colpo di fucile. La rappresentazione, chiamata "Caccia al cervo", simboleggia il male che viene sconfitto.

 
  Oggi ci sono stati già 22 visitatori (49 hits) qui!  
 
Questo sito web stato creato gratuitamente con SitoWebFaidate.it. Vuoi anche tu un tuo sito web?
Accedi gratuitamente